Vecchia Scuola

Modello Classico

Il forno semplice e funzionale

This post is also available in: English

Forno Classico

Statico o Rotante

Caratteristiche

  • Il forno Classico si differenzia per la sua speciale cappa di tiraggio dei fumi in unico blocco in ferro sagomato che va a definire anche la bocca del forno e l’immediata uscita dei fumi.
  • Le parti metalliche sono verniciate a fuoco resistenti oltre i 600 °C e agli sbalzi di temperatura.
  • La struttura di appoggio è rimovibile, quadrata in ferro con sistema ad incastro della cupola.

Dettagli Tecnici

Per maggiori informazioni, dettagli sulle dimensioni ed ingombri dei forni, impianti a gas, consumi etc. consulta la scheda tecnica cliccando sul seguente pulsante. Puoi semplicemente visualizzarla o anche stamparla.

Realizziamo forni con passione

Funzionalità, Stile Italiano & Personalizzazione.

Finitura

Possiamo ricreare il tuo logo sul forno per renderlo unico e personale.

Decorazione

Potrai scegliere tra tanti rivestimenti e mosaici quello più adatto a te.

Soluzioni tecniche

Possiamo costruire il forno in funzione delle tue specifiche esigenze.

Alimentazione

Tipologie di Alimentazione.

Tutti i Nostri Forni sono predisposti per il funzionamento sia a Gas, sia a Legna, sia Combinato (Gas+Legna). La scelta non è limitante o definitiva visto che tutti i nostri forni sono convertibili a gas o a legna anche in un secondo momento, quindi restano riadattatili anche in futuro a nuove esigenze o a nuovi ambienti di utilizzo.

Il Forno a legna è il simbolo della tradizione Napoletana e il fascino della fiamma viva cattura l’attenzione dei clienti.
In un forno a legna ben costruito i fumi non vanno a contatto con le pizze, la cottura avviene per conduzione, irraggiamento e convezione.

Per ottenere la migliore resa della fiamma é preferibile utilizzare legno di faggio per l’accensione e legno di quercia per mantenere la temperatura.

Per i locali che non possono utilizzare la legna sono stati ideati i forni a gas. I forni a gas hanno la stessa struttura di un forno a legna ma l’alimentazione della fiamma è data dalla presenza nella camera di cottura di un bruciatore alimentato a gas. La cottura risulta identica a quella di un forno a legna e avviene sempre per conduzione, irraggiamento e  convezione.
L’alimentazione a gas è il metodo più comodo, veloce e pulito, oltre ad avere più spazio per la cottura delle pizze.

Esistono 2 tipi di bruciatori: Atmosferici e Ad Aria soffiata.

Per maggiori informazioni in merito consultare le schede tecniche dei prodotti.

Le due alimentazioni sono ben distinte in modo che la cenere prodotta dalla combustione della legna non va a danneggiare il bruciatore.
Il pizzaiolo è libero di scegliere al momento il metodo da utilizzare. Molti utilizzano il gas per riscaldare la camera di cottura per poi procedere con la legna per la cottura della pizza. Caratteristica che velocizza i tempi di preparazione del forno.

Piano Girevole

Forno Rotante.

  • La tecnologia del forno Rotante unita alle classiche forme del forno Napoletano/Napoli crea un connubio perfetto tra innovazione e tradizione.
    Bello e funzionale il forno Napoletano Rotante è personalizzabile con loghi, scritte e varie tipologie di mosaici .
  • Il forno Rotante ha rivoluzionato il mestiere del pizzaiolo in quanto la cottura viene gestita interamente dal forno, che grazie alla rotazione del piano distribuisce il calore uniformemente e garantisce una maggiore capacità di infornate oltre che minori tempi di attesa.
  • Il forno Rotante Mp a cupola artigianale a volta bassa mantiene inalterate le tecniche di realizzazione del tradizionale forno Napoletano vecchia scuola.
  • Il quadro di comando, semplice da usare, permetterà di regolare la velocità di rotazione a vostro piacimento e, nel forno a gas, permetterà di impostare la temperatura. Il piano di cottura dei forni rotanti sarà sempre caldo e vi permetterà di cucinare centinaia di pizze senza dover aspettare.
  • La piastra rotante si presenta in un monoblocco di 12 cm composto da tre strati di materiali diversi , refrattari e isolanti termici , il piano cottura è realizzato con Piastre refrattarie 40×40 cm e con resistenza termica fino a 1200°C.
Costruzione

La Cupola.

La costruzione  della cupola è autoportante, pertanto non necessita di alcun supporto, la sua forma a volta, riproduce l’antico stile  dei vecchi forni napoletani, così studiata per ottenere una migliore distribuzione del calore su tutta la superficie  del piano cottura. I mattoni refrattari tagliati a cuneo uno per uno per dare forma alla volta hanno anche il vantaggio di ridurre ad uno spessore minimo le fughe tra mattone e mattone e sono assemblati tra di loro con malta refrattaria alluminata.

Costruzione

Piano Cottura.

Il piano cottura o platea del forno è la base dove avviene in modo diretto la cottura della pizza.
I nostri forni sono costruiti con piano cottura in piastre refrattarie ad alta concentrazione di allumina, con resistenza termica fino a 1200°C .

I materiali refrattari essendo generalmente prodotti tramite pressatura meccanica hanno una bassa porosità, maggiore conducibilità termica e durata nel tempo insieme ad un alto risparmio energetico di gas e legna.

Soltanto su richiesta installiamo il famoso Biscotto di Sorrento: lavorato a mano e composto di argilla ricca di silicio vulcanico.

Spostamento

Movimentazione.

Tutti nostri forni sono stati predisposti e rinforzati per poter essere trasportati o movimentati con transpallet manuale o carrello elevatore.
Facilmente TRASPORTABILI per favorire eventuali cambi di collocazione evitando rotture o lesioni.

Contattaci per Ulteriori Informazioni.
Oppure Chiamaci: (+39) 349 4004096‬

Contatti

Altri Forni: